Home > Letteratura italiana, letture, riccardo db > Orlando Furioso di Ludovico Ariosto raccontato da Italo Calvino

Orlando Furioso di Ludovico Ariosto raccontato da Italo Calvino

Orlando Furioso di Ludovico Ariosto (raccontato da Italo Calvino), 1970

[le letture del martedì di RdB]

orlandofuriosoNel 2016 si festeggiano 500 anni dalla pubblicazione della prima edizione dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto. Le celebrazioni sono già iniziate. Toccheranno l’apice in una mostra sull’Orlando che si aprirà a Ferrara dopo l’estate.

Ci si può avvicinare all’Orlando rileggendo il libro che gli dedicò Calvino nel 1970, dopo un ciclo di trasmissioni alla radio nel 1968.

Vi ritroverete nel Medio Evo, con principesse che scappano, eroi che le inseguono, cavalieri che cavalcano l’ippogrifo, ragazze legate agli scogli per essere sacrificate a mostri marini, rapimenti e liberazioni, duelli tra maghi, castelli incantati che spariscono nel nulla, duelli per impadronirsi della spada Durindana, battaglie tra guerrieri cristiani e saraceni. I protagonisti si chiamano Orlando, Angelica, Medoro, Ruggiero, Bradamante, Astolfo, Olimpia, Mandricardo, Rodomonte, Caligorante, Orrilo, Cloridano, Agramante, Zerbino, Isabella, Marfisa, Gradasso. Ma i nomi non hanno importanza perché Ariosto se ne infischia della caratterizzazione psicologica dei personaggi. Gli importa solo descrivere il mondo della cavalleria, con un po’ di nostalgia e tanta ironia verso un Medio Evo che non c’è più. Le crociate sono finite da un pezzo, la Controriforma deve ancora arrivare e per Ariosto i cattivi saraceni sono sullo stesso piano dei cavalieri cristiani. Alla fine i buoni vincono, ma l’onore delle armi è riconosciuto agli infedeli. È qui la famosa leggerezza, il tono lieve e ironico di Ariosto. Allo scrittore interessa la macchina del gioco, l’incastro delle storie, i trucchi magici, il ritmo del racconto, mai la verosimiglianza dei fatti o la volontà di trarre una morale.

Calvino ha “saccheggiato” Ariosto in più occasioni, senza peraltro nasconderlo.  Si pensi a “Il castello dei destini incrociati” dove ci sono la pazzia d’Orlando e Astolfo sulla luna. Si pensi a “Il cavaliere inesistente”, dove appaiono un Carlo Magno un po’ rimbambito (come in Ariosto), Agilulfo e Bradamante. Si pensi a “Il visconte dimezzato”, con Medardo di Terralba. Anche per Calvino la letteratura è essenzialmente gioco.

Il nostro eoe preferito nell’ “Orlando” è il re saraceno Rodomonte, che si lancia da solo all’assalto di Parigi e finisce tradito e umiliato in amore. Non si può che parteggiare per Rodomonte, invincibile guerriero che finisce nei guai non tanto per gli avversari ma per le donne.

Quando vediamo Superman e Iron Man sfrecciare nei cieli, pensiamo ad Astolfo che vola sull’ippogrifo per andare a riprendere il senno di Orlando finito sulla Luna, richiudendo le Arpie nell’Inferno grazie al suo corno magico. O torna in mente il mago Atlante che cavalca lo stesso ippogrifo, brandendo lo scudo velato e un libro, da cui legge formule che colpiscono gli avversari. E, come in Tolkien, Bradamante ha un anello magico che dà la forza.

Insomma, scherzando un po’, Ariosto è il grande ispiratore di tutto il fantasy, da Harry Potter alle Cronache di Narnia, dal “Signore degli anelli” ai eroi della Marvel. Delle ottave dell’”Orlando”, della sua continua riscrittura – l’edizione finale arriverà solo nel 1532 – della fonte d’ispirazione che ha rappresentato per artisti e scrittori di tutto il mondo, della costruzione della leggenda per la famiglia degli Estensi, parleremo un’altra volta. Prima godetevi il grande fumetto dell’Orlando Furioso.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: