Home > -, letture, riccardo db > Di cosa parliamo quando parliamo di Anne Frank, di Nathan Englander

Di cosa parliamo quando parliamo di Anne Frank, di Nathan Englander

Nathan Englander, Di cosa parliamo quando parliamo di Anne Frank, 2012

[le recensioni del martedì di RdB]

annefrankQuesti racconti declinano l’ebraismo in tutte le sue corde. Nei più belli c’è la vendetta, la volontà di rispettare i patti, senza dubbi, senza incertezze, la voglia di rimanere vivi senza fare sconti a nessuno. Gli altri – dedicati a uomini maturi ma ancora perseguitati da rabbini, a ricordi autobiografici della vita torturata da giovani antisemiti, a  dialoghi tra ortodossi e ebrei americani ormai laici, alle solitudini di uno scrittore – colgono altre dimensioni dell’ebraismo ma non hanno la forza dei primi. Nei racconti più belli l’olocausto non scompare mai. Oppure c’è la guerra con gli arabi, quando le tragedie della vita conducono a essere duri – fino a sfiorare la pazzia – anche con altri ebrei.

Englander è famoso per mischiare il tragico con il riso. A noi sembra invece che dia il suo meglio nei pezzi dove non c’è spazio per il comico e dove tutto è dominato dal Dio del Vecchio Testamento e dalla tragedia dei lager.

Annunci
Categorie:-, letture, riccardo db
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: