Home > chiesa cattolica, discorsi > Don Italo Coccia

Don Italo Coccia

Se non ci fosse un ragazzo morto dietro questo delirio anacronistico ci sarebbe da ridere, poiché l’indignazione pare eccessiva.

Parlo di Pontifex, il sito ultra-cattolico (come si dice: io direi assai poco cattolico) che ha risvegliato il piacere retorico dell’anatema e della punizione divina per spiegare (come se si potesse) le tragedie che si abbattono su questa terra. Ultima, la morte del ragazzo intento a montare il palco per il concerto di Jovanotti.

Se non ci fosse una tragedia vera si sarebbe tentati di credere che dietro Bruno Volpe, l’estensore del blog, vi sia in realtà Don Italo Coccia, parroco della parrocchia di San Bernardino a Gomorra a Mare.
Date un’occhiata a questo passaggio (da qui)

Sappiamo bene che queste parole susciteranno le ire e gli insulti di uomini di poca fede o di siti di spam, ma di loro: “chissenefrega”.

Una notizia di servizio.

Oggi 13 dicembre, al Teatro Capranichetta, Roma, ore 10:30 l’onorevole Domenico Scilipoti spiegherà i motivi secondo i quali la prossima manovra Monti sarebbe violativa della Costituzione.

Preghiamo insieme per l’anima del giovane deceduto.

L’eterno riposo dona a lui, o Signore. Risplenda ad esso la luce perpetua. Riposi in pace. Amen 

UN MINIMO DI DOTTRINA CATTOLICA VERA

Il Signore voleva questo: un numero anche minimo di giusti per salvare la città. “Ma – afferma il Papa – neppure dieci giusti si trovavano in Sodoma e Gomorra, e le città vennero distrutte.

 

Annunci
  1. massimo
    14 dicembre 2011 alle 19:22

    chiunque ci sia dietro ponteponentepontepix è totalmente al di fuori della grazia di Dio. Quel Dio che non fanno altro che offendere con le deliranti espressioni di odio e di ottenebrante limitata visione della vita. intervistano vescovi emeriti con molte cellule tendenti al cronicario demente, che vituperano senza limiti, e, soprattutto, senza ritorno di immagine, se quel ritorno stile boatos non glielo fornisse fb o chi per lui. è un po’ una lotta donquixotesca la mia, ma è una battaglia cattolica, ecclesiale, conciliare, cristiana… umana. un po’ come attaccare la kamchatka con i carrarmatini giallli …..

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: