Home > letture, riccardo db > Pedro Paramo, di J.Rulfo

Pedro Paramo, di J.Rulfo

Juan Rulfo, Pedro Paramo, 1955

[Le letture del martedì. Di RdB]
 

Una madre muore e prega il figlio di andare a cercare il padre-marito, Pedro Paramo, nella città di Comala. Il figlio si troverà in una città di morti, dove i morti parlano tra loro e i vivi, forse, sono già morti. Una scrittura lirica, fantastica, che avvicina Rulfo al Faulkner di “L’urlo e il furore”, per il continuo cambiamento del punto di vista del narratore, del personaggio che racconta la storia. Una lingua semplice, con pochi vocaboli, per disegnare il ritratto di un paese messicano con il vecchio padrone, vero re del villaggio, un prete corrotto, tante povere donne, sia vecchie sia giovani e, soprattutto, la morte che incombe su tutti, sullo sfondo della rivoluzione di Pancho Villa (che a Rulfo non interessa per nulla). Un mondo dove nulla cambia o potrà cambiare. Un libro strano, straordinario nel tentare di esprimere il contatto tra chi vive e chi non c’è più, attraverso rumori, ombre, spiriti, presagi, sogni, incubi, bisbiglii, racconti. Bello, ma forse oggi un po’ datato.

Annunci
Categorie:letture, riccardo db Tag:
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: