Home > -, politica > Voto

Voto

Perché votare per il Partito Democratico e non per Sinistra, Ecologia e Libertà con Nichi Vendola, come ho deciso di fare?

Si dice: il PD è un partito nato male, stanco prima ancora di alzarsi dal letto, grigio, lontano dalla gente, non muove le passioni, confuso, irrisolto. SELcNV invece è passione, forza, energia, principi, ideali, sogni, visioni.

Allora. Punto primo. Io credo che in un paese sgangherato come il nostro sia indispensabile che vi sia un grande partito riformista che si opponga al partito di centrodestra al governo. Lo credo fermamente e non ho altro strumento per far sì che questa cosa si realizzi che votarlo in ogni occasione. Anche se questo partito non mi rappresenta al cento per cento, anche se non mi ci identifico. L'identità, in questo momento, mi sembra possa aspettare.
Io voterò per il PD esattamente per lo stesso motivo per cui avrei votato per i Democratici negli Stati Uniti, anche se Obama (che oggi tutti osanniamo per la storica riforma sanitaria)  non è che in politica estera, in Afghanistan soprattutto, stia facendo cose molto diverse da Bush.

Punto secondo. Non mi pare che in questo momento abbiamo bisogno di un partito/persona che si contrapponga al partito/persona di Berlusconi. Vendola ha tutta la mia stima politica, e gli riconosco tutte le qualità che gli attribuiscono i suoi numerosi fans. Penso certamente che la forza, l'energia, la passione, gli ideali che mette sul terreno Vendola rappresentino molto bene i suoi elettori, li coaguli intorno a un sogno, e li incoraggi ad una partecipazione alle cose della società, della politica, della vita.
Ma questo succede sempre quando un leader carismatico fa leva su principi condivisi da una parte della gente a cui si rivolge. Non è sbagliato sentirsi parte di un nuovo progetto, anzi. E non voglio suggerire a nessuno di non fare quello che il carisma di un uomo gli suggerisce di fare. Tuttavia so che il sogno plebiscitario non è una buona cosa per la democrazia. Mi spaventa un po'. Anche se si porta dietro l'entusiasmo della folla. Del resto quale leader carismatico non ha con sé l'entusiasmo della folla? (perché mettere il nome di Nichi Vendola in tutte le regioni dove non mi pare si presenti candidato? Per paura che gli elettori non capiscano? C'è solo un altro partito in Italia che fa la stessa cosa).

Dico solo che in questo momento mi sembrerebbe molto grave che non vi sia una grande forza – non un brillante uomo politico – che controbilanci lo strapotere del partito di Berlusconi. E dico anche che non mi sembra sia il momento di punire il PD per certe sue pigrizie, o reticenze. Sia il momento invece di sostenerlo non solo votandolo, ma, per esempio, riempiendolo di nuova forza. Come ad esempio fa Giuseppe Civati in Lombardia (per nulla appiattito sul suo leader locale, Penati, ma anzi molto critico: ma dal di dentro). Non si tratta di rassegnarsi al meno peggio turandosi il naso, ma una volta appurato che il progetto Partito Democratico sia giusto ed inevitabile trovo sensato e consenguenziale dargli fiducia, non voltargli sdegnosamente le spalle perché i suoi leader al momento non sono in grado di infiammare le folle.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: