Home > -, letteratura - articoli > Elezioni e romanzi

Elezioni e romanzi

Ho il sospetto che in Italia la sinistra perda le elezioni (anche quando le vince) per la stessa ragione per la quale non ci sono buoni romanzi: la superbia della classe intellettuale, che da molto tempo "ha smesso di prendere l’autobus" (come diceva Zavattini).

Annunci
  1. 4 maggio 2008 alle 08:04

    …fuochino ! 🙂

  2. 7 maggio 2008 alle 12:51

    mi piace questo parallelo fra la politica e la letteratura. hai detto una cosa che io penso da sempre, ma che temo non cambierà.

  3. bsq
    7 maggio 2008 alle 14:23

    neppure io ho la minima fiducia

  4. 10 maggio 2008 alle 10:04

    qualora ti stessi ancora domandando come ha fatto la sinistra a perdere anche il comune di Roma, puo’ tornarti utile questa trasmissione di Report (visibile in podcast qui: http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E1078257,00.html

  5. 20 maggio 2008 alle 11:46

    Sono d’accordo in pieno con questa diagnosi. Che questa sonora sconfitta possa servire, lo spero proprio, sarebbe una gran cosa per tutti.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: