Home > -, discorsi > Quasi gol

Quasi gol

Ho vinto. No, non ho vinto. Quasi. Ho vint.

Insomma, il vincitore c’è, si chiama Giuseppe O.Longo con il racconto "Quarto: Onora il padre e la madre". Bello, l’ho letto ieri sera, tornato a casa.
Come si può vedere qui, il mio racconto La fontana figura fra i nove selezionati della sua categoria, quelli degni di stampa, e il mio nome – ultimo per via dell’ordine alfabetico – è risuonato stentoreo nella bella sala, per la gioia di mio figlio che non si dava pace del fatto che non fossi io il vincitore della coppa (E dei 2.500 euri) (lo sapevamo infatti già dalla sera prima).

La cerimonia è stata gradevole e discreta. L’organizzazione se la tira un po’, ma a ragione. I frequenti assist di Giulio Mozzi se li sono giocati alla grande (anche in quarta di copertina), così come la quarantennale tradizione, Carlo Bo eccetera.
Brani dei racconti vincitori (delle varie sezioni) sono stati letti da attori e attrici dalla voce inconfondibilmente impostata nelle aule della Accademia d’arte diaframmatica Silvio D’amico. L’intervistatrice di TV locale, ossessionata dagli svolazzi dei revers della camicetta che le oscuravano il prodigo decolleté, ha intervistato tutte le autorità disponibili (evitando con cura di porre domande agli autori). Il pianista ha sapientemente fatto da contrappunto melodico alle letture.
Nulla di cui lamentarsi, anche il buffet è stato apprezzato.
Ho firmato copie dell’elegante volumetto (stile Sellerio, con copertina bianca) ai numerosi parenti intervenuti, dopodiché mi sono inerpicato verso le maestose pendici notturne del Gran Sasso illuminati da lampi, fulmini e giochi di fuoco (molto Kaspar Friedrich).

E come disse Artemisio Antinori: "So’ contento!"

Annunci
Categorie:-, discorsi Tag:
  1. 11 dicembre 2006 alle 12:22

    Oh, complimenti. 🙂

  2. 11 dicembre 2006 alle 12:41

    Congratulazioni!
    Ma il libro quindi fisicamente già esiste. Ed è l’unico modo per leggere il tuo racconto?

  3. 11 dicembre 2006 alle 13:12

    Congratulazioni! E’ lo stesso una gran bella sodisfazione. La prossima volta andrà ancora meglio. Ciao!!

  4. 11 dicembre 2006 alle 13:15

    Bella Ezio!

  5. bsq
    11 dicembre 2006 alle 13:25

    Ennio, non mi sono informato, maritengo di essere libero di pubblicarlo dove più mi aggrada, ora. Quindi, dammi il tempo di dargli la giusta sepoltura….

  6. 11 dicembre 2006 alle 14:36

    Chiedevo perché – come sai – quaggiù i libri del Premio Teramo non fanno neanche in tempo ad arrivare in libreria che sono già esauriti.

  7. 11 dicembre 2006 alle 18:04

    FATE TACERE ENNIO. STO RIDENDO ALLE LACRIME !!!. QUANTO A EZIO MI VERREBBE DA DIRGLI, COL TONO DELLA HUNZIKER (ATTUALE CO-CONNDUTTRICE DI STRISCIA LA NOTISSIA) “MA BRAVO SIGNOR ESSSSIO”! 🙂

  8. 12 dicembre 2006 alle 01:00

    Neanche se mi impegno riesco a immaginare Cletus che parla con la voce della Hunziker. E’ troppo.

  9. 12 dicembre 2006 alle 09:53

    Congratulescionz!

  10. 20 dicembre 2006 alle 14:44

    ehilà! ma che bello! un grande abbraccio virtuale da un quasi collega, diciamo un colleg.
    a./ze.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: