Domande

Non per prendere le parti di nessuno, ma se io dico a un tizio: quello che mi divide da te è che tu, che per molti versi sei persona squisita, a certe condizioni potresti puntarmi una pistola addosso e spararmi, mentre io non lo farei mai.
Non è carino, lo so. OK, potevo risparmiarmela, non c’è bisogno che me lo diciate voi: lo so.

Ma se quello, offeso, prende una pistola, me la punta contro e preme il grilletto chi ci aveva ragione?

Annunci
  1. 9 ottobre 2006 alle 09:55

    Non sarà carino, ma è la base del dialogo vero. E’ sostanza.
    E dunque io invece mi schiero da quella parte.
    Invece c’è qualcuno che preferirebbe andare avanti all’infinito a dire solo che c’è bisogno di più dialogo, senza dire nulla di nulla.
    Ma la triste verità è che questo qualcuno e quello con la pistola si capiscono bene tra loro, perché un punto di contatto c’è: entrambi in cuor loro vorrebbero che tu non esistessi, non capisce che senso hai tu e che senso hanno le tue parole. La differenza è solo nei modi: uno perché la verità assoluta ce l’ha lui, l’altro perchè tanto è tutto relativo, no? Cioè: uno ti punta la pistola in faccia, l’altro ti scava la fossa sotto i piedi. Ma lo andasse a spiegare ai proiettili, che tutto è relativo! A quei proiettili che oggi sono puntati contro di te, ma domani lo saranno contro di lui.
    Scusa lo sfogo, ma è difficile trovare chi ancora ragiona.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: