Home > italia, letteratura - articoli > C’è sempre qualcosa da imparare

C’è sempre qualcosa da imparare

Lipperini manco risponde a due  articoli domenicali che polemicamente tendono a smontare quella che evidentemente i due autori ritengono la Grande Mistificazione dell’Anno 2006: Roberto Saviano, e il suo Gomorra.

Lipperini in compenso a) coglie la palla al balzo per fare una bella intervista al Saviano medesimo; b) mi permette incidentalmente di scoprire (per il tramite di uno dei due articoli, quello di Gemma Gaetani) il bel sito della DIA – Direzione Investigativa Antimafia, dove si possono leggere le interessantissime relazioni semestrali (dalle quali secondo l’illustre e autorevole Tanino Tanato, citato dalla Gaetani) il Saviano avrebbe attinto a piene mani…).

(io non mi pronuncio. Certo che dare dignità di stampa ad un commento semi-anonimo pubblicato su  Nazione Indiana non mi sembra proprio il massimo del deontologico).

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: