Il verdetto

Il Vecchio incontrato sulla spiaggia da ‘Ndrja Cambria la sa lunga :"Che assegnamento si poteva fare sopra un sentitodire? […] nel sentitodire non c’è fondamento alcuno e solo nel vistocogliocchi uno si può dare una certa orientata e insomma, basarsi per questo o per quello. […] Voi la sapete la differenza che passa fra il sentitodire e il vistocogliocchi? E’ la stessa che passa, figuratevi, fra la notte e il giorno.  E la notte, non so se lo sapete, è femmina e fa chiacchiere, mentre il giorno è maschio, piscia al muro e porta il fatto. […] Il vistocogliocchi è lo stesso che il sole". (Horcynus Orca, p. 117).

Sappiamo tutti com’è andata. Le intercettazioni (il "sentitodire") li avevano incastrati tutti, per bene.
Moggi Luciano, per primo. e poi tutti gli altri.
Ma le prove, signor giudice? Le prove! (il "vistocogliocchi")

I fatti raccontati con il sentitodire permettono al giudice (un avvocato, a dire il vero) di prendere le sue decisioni, agli imputati di sostenere, con una certa improntitudine la loro innocenza ("Una sentenza inaccettabile", Cobolli Gigli, Juventus F.C.; "Occorre ripristinare attraverso le vie legali – la piena verità e la totale estraneità della Lazio", Lotito, S.S. Lazio) e alla stampa moralista di gridare allo scandalo ("Commedia all’taliana").
Per forza: il sentitodire è notte e la notte è femmina e fa chiacchiere (e distintivo).

Che c’è di più sentitodire che le intercettazioni telefoniche? Sono il sentitodire al cubo; il trionfo del sentitodire, la sublimazione del sentitodire.
Il sentitodire è la miccia che accende la generalizzazione moralista (sorella di latte della corrispondente generalizzazione giustizialista: quando dal lemma si passa alla sua astrazione si adultera il vino della verità con l’acqua di una sua temibile, terribile parodia).

Le intercettazioni, direte, o miei accaldati lettori, hanno meso in luce – in questo, come in altri recenti casi giudiziari –  un rilevante quadro probatorio: in parte, certo. In parte. Le intercettazioni ci indignano o ci fanno ammazzare dalle risate. Certo. Pero’ se un giudice (quantunque avvocato) cerca di pisciare al muro e portare il fatto a me sta bene.
(io poi tengo la Roma, come si diceva una volta, e la conquista della Champions senza preliminari mi sta benissimo – purché arrivi un attaccante di peso  un buon centrocampista)

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: