Mafia

Una bella parola. Eufonica, abbarbicata come babbaluci su un ramo secco al suo significato: senza un’apprezzabile etimologia, una derivazione. Come un pugno asciutto di pugni. Una volontà di potenza  pregna della sua forza. Un muro a secco. Una tentazione. Un greto arido che, risalito, conduce verso un mondo parallelo e misterioso.

Mafia: nell’esperanto di ogni disperato è rifugio e condizione di riscatto. La compensazione autorevole di vite inutili. Malacarne.

La morte è gioco, nelle vetrine, come nei videogame. Possibilità per piccoloborghesi pieni di ardimenti. Ragazzi-oltre, orgogliosi della terra e dei loro valori, del loro onore. Della loro identificazione in una cosa che non ti puoi sbagliare, è così e così, è squadrata anche se non la vedi, è palle e spalle, è coraggio, è duro.

Siamo ragazzi. Non facciamo male a nessuno.

Annunci
Categorie:a fari spenti, italia
  1. 16 luglio 2006 alle 21:56

    Dai lo sanno tutti che la mafia è innocua.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: