Catene

Invitato da Tom Giartosio non posso esimermi e laconicamente rispondo:

Libri della mia biblioteca

Ho smesso di contarli quando arrivarono a 500 (1980 suppergiù). Comunque stanno dislocati in tre librerie, due nella sala, o salone, o soggiorno, o living, a seconda delle abitudini linguistiche di dove abitate, la terza nel corridoio, divisi per nazionalità, e a loro volta in ordine cronologico raggruppati per autore. Non è molto complicato, d’altra parte sono un bibliotecario.
Dimenticavo una piccola libreria nell’ingresso: qui ci tengo i Meridiani Mondadori (tutto Pasolini, per esempio) e i Sellerio. Perché i Sellerio? Perché sono così carini tutti insieme…

L’ultimo libro che ho comprato
Out of sight di Elmore Leonard, a 2 euri su una bancarella. Cerco di limitare gli acquisti ai libri che effettivamente sarò in grado di leggere nel giro di qualche mese, ma sono comunque molto indietro. Ah, dimenticavo: nella libreria del corridoio c’è lo scaffale dei libri da leggere.

Il libro che sto leggendo ora
La banda dei brocchi di J.Coe e, trovato nella poderosa biblioteca casalinga del nonno di C., mia moglie, a Mazara, I coetanei di Elsa De Giorgi (simpatico, lo riprenderò quando vi farò ritorno: copia autografa con dedica).

Tre libri che consiglio
Visto che l’altoieri era il 4 luglio, Il Libro sul 4 luglio, The indipendence day di Richard Ford, poi Le grand Meaulnes di Alain-Fournier (per par condicio, visto che si avvicina il 14 luglio) e… (escludendo L’uomo senza qualità) Underworld di DeLillo.

Cinque blogger a cui passo il testimone
Mauro Mirci (per indurlo a scrivere più spesso sul suo blog), Cletus, Franz, Intempestiva (ché mi passò un testimone che non raccolsi – la faccenda delle canzoni – così le do modo di fare altrettanto!), Ennio, (per punizione).

Chi vorrei essere se dovessi rinascere? Boh. Uno qualsiasi. Francamente… Mi posso appellare al quinto emendamento?

Annunci
Categorie:libri e dintorni
  1. 6 luglio 2005 alle 22:12

    Ho adempiuto. mauro

  2. 7 luglio 2005 alle 09:55

    Io?? Non me la sento Ezio, abbi pazienza. È troppo impegnativo per i miei pochi e stanchi neuroni.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: