Morale

Dal mio personalissimo punto di vista a risollevarmi il morale servirebbe scoprire che per il no ha votato, diciamo intorno al 5%. Sì, ecco, un bel 95 a 5 mi parrebbe un ottimo risultato (di questi tempi, e con questo centrocampo!).
(meno del 2 un pessimo risultato)

Annunci
Categorie:referendum l 40
  1. 14 giugno 2005 alle 20:40

    Mi trasferisco in Slovenia. Addio.

  2. bsq
    14 giugno 2005 alle 23:16

    allora sarai contento, no? dei no sono contento anch’io, e ne avrei voluti anche di più (pur avendo votato dopo lunga riflessione quattro sì), e invece sono molto scontento dei mitriati che non hanno avuto le palle di educare il popolo e puntare tutto su un movimento per il no.

  3. Anonimo
    15 giugno 2005 alle 08:04

    Tommaso,
    contento poi…
    Risollevato: c’erano solo due risultati non penalizzanti per la convivenza civile, a mio modesto parere: la vittoria dell’uno o dell’altro fronte, indiscutibili.
    Il 22% dei SI (all’incirca: il 90 % del 25%, ancora meno per l’eterologa) è un risultato chiaro, come sarebbe stato chiaro il raggiungimento del quorum. A me spaventava un’affluenza intorno al 40% e oltre. Il livore (giustificato) verso la gerarchia della Chiesa (spalleggiata da una buona fetta di fedeli – non tutti!) sarebbe stato, secondo me, deleterio per tutti, ma per la Chiesa in particolare.
    Detto questo, e detto che comunque la responsabilità sarebbe stata del fronte astensionista; detto che un referendum di questo tipo, d’altra parte, ha in sé un portato di divisioni laceranti e che a Dio piacendo sarà l’ultimo, detto ciò, questo tipo di vittoria (la vittoria dei chissenefrega, come ha scritto anche Luca Sofri) è certamente desolante.
    Da quello snob che qualcuno ha sempre sotenuto che io sia, mi consolo appunto del mio essere minoranza della minoranza: un posto dove, oggi, devo dire di sentirmi discretamente, malgrado il temporale in corso.
    (resta sul tappeto una questione di non poco momento: coem ha fatto la cultura laica e di sinistra in particolare a non capire come realmente stavano le cose? Sia chiaro, non l’ho capito neanche io – che appunto paventavo un’affluenza vicnia al quorum, ma io non sono un sociologo, né uno piscologo delle masse né tantomeno faccio politica. Sono un bibliotecario che legge e scrive a tempo perso. Ma questi, invece, un corso accelerato alle Frattocchie no? Una ripassata al capitolo: i processi vanno capiti e governati? O è tutta colpa di Ruini? Uno che – sulla morale e sui comportamenti – non se lo fila normalmente nessuno?
    Un saluto.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: