Il calcio è questa cosa qui

LiverpoolUna cosa orribile, a ben vedere.

Cosa avete capito? Da 3 a 0 a 3 a 3… no, non è questo.
C’entra che l’onta è stata vendicata. Nel modo contorto e ingiusto che regola le cose del calcio.

30 maggio 1984. Una delle più forti squadre italiane di sempre, la Roma di Cerezo, Di Bartolomei, Falcao, Pruzzo e Bruno Conti perde, in casa, contro il Liverpool la finale dell’allora coppa dei campioni, ai calci di rigore.

Ieri sera, 25 maggio 2005 è successa la stessa cosa, ma a perdere è stato il Milan.
Di quale vendetta parlo, di grazia, se è sempre il Liverpool a vincere ai rigori?

Semplice: la vendetta sui lazzi e le prese per i fondelli che ho sentito per ventuno anni, gli ironici grazie lo stesso. Il nemico non è il Liverpool. Anzi. Il nemico è il vicino di casa!

Sorry, ora tocca a voi. Niente sconti. La tragedia è servita.

Annunci
Categorie:football
  1. 26 maggio 2005 alle 10:26

    D’accordissimo, il nemico è il vicino di casa. E stanotte il mio vicino è caduto dal 5 piano…;-)

  2. utente anonimo
    26 maggio 2005 alle 14:02

    io non mi riprendo comunque… il mal comune mezzo gaudio con me non funziona :-/ emilia

  3. bsq
    26 maggio 2005 alle 14:30

    Ma… ma… eri neonata ai tempi di Roma – lIverpool!

  4. 26 maggio 2005 alle 20:07

    Immagino che la foto de due transfughi non sia casuale. Mauro

  5. 26 maggio 2005 alle 21:17

    Sono preoccupato per la fame nel mondo.

  6. 27 maggio 2005 alle 08:32

    la cosa folle è che perdemmo per colpa dei piedi di due romani (sia pure burini: graziani di subiaco, e conti di nettuno…) cosi…solo x continuare a farsi del male. cmq. chi di rigore ferisce…

  7. bsq
    27 maggio 2005 alle 11:19

    Ennio, anche io sono preoccupato per la fame nel mondo.

  8. bsq
    27 maggio 2005 alle 11:20

    Mauro, no non lo è. Però il transfugo anziano si èrinsavito. Quello giovane, pare, dicono…
    ciao

  9. 27 maggio 2005 alle 15:07

    Caro Ezio,
    un post catartico, il tuo!
    Quella sera di ventuno anni fa, in Tribuna Monte Mario, io c’ero. Avevo quattordici anni, da poche settimane avevo dato il “primo bacio” ad una sedicente ballerina di Gallarate, e credevo che il calcio fosse (quasi) tutto rose e fiori. Certo, avevo fatto già in tempo a vedere certe Romette con Musiello centravanti, Giagnoni in panchina e Anzalone presidente; avevo visto scippato uno scudetto per “questione di centimetri” al Comunale di Torino… Però avevo vinto tre Coppe Italia e un freschissimo scudetto, quando uno scimmione baffuto, quella sera, si mise a danzare sulla linea di porta, ipnotizzando i poveri Ciccio Graziani e Brunetto Conti. Fu la perdita dell’innocenza; la scoperta che il calcio è tutto fuorché uno sport – è solo il Caso che fa i capricci, avrei imparato. E l’avrei capito ancora meglio dodici mesi dopo, in un Roma-Lecce purtroppo passato alla storia.
    (Leonardo Colombati)

  10. 27 maggio 2005 alle 19:28

    Quella sera lì, io, quindicenne e romanista a termine(forse l’unico in Sicilia nell’83) grazie ai dribbling mondiali di Conti, sfondai la sedia sulla quale ero seduto. Tutta colpa di Pruzzo e della sua girata di testa. Il resto ho preferito dimenticarlo. Mauro

  11. bsq
    28 maggio 2005 alle 08:31

    Leonardo,
    il bello del calcio è che ci portiamo dentro per tutta la vita dolori inconcepibili e gioie assurde. Roma-Liverpool la vidi in televisione, ma a Roma-Lecce, ahimè, c’ero, ero lì, abbrustolito da un feroce sole di maggio (la sera, ricordo, andai a vedere Police, di Maurice Pialat con una inedita – per quel tempo – Sophie Marceau sexy).

    Mauro: sei sempre più un mito.
    🙂

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: