Fiona / Mauro Covacich

Dico subito che Mauro Covacich è il mio scrittore (italiano) preferito.
Lo dico come quando uno dice: Lucio Battisti è il mio cantante preferito. O Gigi D’Alessio è il mio cantante preferito. O anche: Francesco Guccini è il mio cantante preferito.
Non avvertite pure voi la presenza di una dose di moderato relativismo in una simile espressione? Per dire, nessuno, che non sia un adolescente, direbbe: Shakespeare è il mio scrittore preferito. Dante è il mio scrittore preferito. Forse neppure Thomas Mann o Robert Musil.
Il mio scrittore preferito, come il mio cantante preferito è Springsteen, è Mauro Covacich. Questione di gusto, di aspettative, fate voi.
Al quale Covacich, mi sembra, non si perdona qualcosa. Che ancora non so cos’è.
Il fatto che scriva troppo bene ma non è un artista? un intellettuale? (poi naturalmente artista e intellettuale lo è) Il fatto di essere un po’ il nostro Hornby, o il nostro McEwan? (i isoliti nomi a caso) Non so. Il fatto che non abbia un blog? Il fatto – e diciamolo – che abbia successo?

Continua su L’arte di leggere...

Annunci
Categorie:letture
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: